Piazza Tre Martiri
la vacanza di Marino a Rimini
| capitolo 5 | paragrafo Piazza Giulio Cesare |

“Credo che Piazza Grande , sia già una spiegazione. Piazza Sant’Antonio per un miracolo operato dal Santo. Una mula di Bonvillo , che fu un famoso esponente degli eretici “Patarini”, erano giorni che rifiutava di cibarsi nonostante gli venisse offerto dell’orzo, e si inginocchiò al Santo che le porse un’ostia consacrata: ad onorare quel miracolo venne eretto anche quel tabernacolo ottagonale , contornato da colonnine.
Piazza Giulio Cesare perché qui, il grande imperatore ha fatto un discorso alle sue truppe dopo aver varcato il Rubicone ed in commemorazione dell’evento, rimane ancora un cippo cinquecentesco e quella statua bronzea di Giulio Cesare. Infine durante la Seconda Guerra Mondiale e più precisamente il 16 agosto 1944, tre partigiani vennero impiccati dai Tedeschi ed in loro onore venne eretto il monumento ai Caduti e la piazza prese il nome di Piazza Tre Martiri
Marino osservava la sua amica con un’aria estasiata, per aver colmato tutte le sue lacune storiche, e aggiunse sorridendo:-“Fantastica! Ora prendi fiato”
“Ti prego, scusa se ho tirato fuori tutto così velocemente. Spero di averti dato il tempo di acquisire tutte le informazioni che ti interessavano.” intervenne la ragazza.
In tono scherzoso, il ragazzo disse:-“Mi sembra strana solo una cosa!” – “Cosa?” chiese Marina
“Che ancora non abbiano eretto una statua in tuo onore!” ed insieme risero allegramente.

La ragazza pose una mano sulla spalla di Marino e con l’altra, indicò una costruzione, chiedendo :-“Ti piace?”

 

continua il viaggio >

 

CAPITOLI
  1. In Viaggio per Rimini
  2. Incontro a Rimini
  3. Il Tempio Malatestiano
  4. Colazione a Rimini
  5. Piazza Tre Martiri
    1. Ariminum
    2. Piazza Giulio Cesare
    3. La Torre dell'Orologio
  6. Arco d'Augusto
  7. Passeggiando a Rimini
  8. Piazza Cavour
  9. Il Ponte di Tiberio

RISORSE

Mappa del Sito
Chi Siamo
Partner
Foto di Rimini

 

Guida-Rimini.com 2007 ® Tutti i diritti riservati - Testi realizzati da Arnaldo Rossi